mercoledì 14 maggio 2008

tovarich palumbo





E anche Mosca è passata. Ne restano ancora i segni e le tracce:
l'odore di morte nello studio di Majakovskij; il silenzio dopo il caos del traffico del viale Lubyanka, una volta entrato nel monastero ortodosso; gli eccessi di vodka miei e di altri chiunque; la cupola ramarresca, tutta punte, di San Basilio, che mai avevo visto, mai in nessuna riproduzione della chiesa lisergica;il mio nuovo amico Ichus, che si sbatte per organizzare tutto, con Nadja e altre e altri. E poi la sala piena di gente al masterclass e la musica techno del direttore dell'istituto di cultura italiana, Alberto... Insomma, pochi giorni, ma tanta materia per una prossima storia.
E tutto questo non sarebbe stato possibile senza Tommaso e Olga di TomatoFarm (http://www.tomatofarm.it/), che hanno coordinato tutto, in Italia e in Russia.
karasho.

8 commenti:

Anonimo ha detto...

...ma fighe?

AlessandroDiVirgilio ha detto...

Nella prima foto Tommaso sembra quasi bello! :D

Se l'anno prossimo non ci porta anche a me in Russia... :(

marcocorona ha detto...

il cappello!

marcocorona ha detto...

Te ne regalo uno da alpino ma questo buttalo ti prego, te lo ricompro io un cappello, con la piuma di struzzo magari, qualcosa di elegante.

aLeX ha detto...

dalla russia con amore...

aLeX

Bufi ha detto...

..l'odore di morte nello studio di majakovskij...già..

Anonimo ha detto...

a mosca il pane di matera mica si trova pero...

disa ha detto...

月見草油,中油,汽油,油壓,苦茶油,機器,蔥油餅,加油站,油價,中油,油價查詢,升降機,指甲油,油漆,拖板車,油壓,汽油,加油站,加油,橄欖油,三酸甘油脂,加油站,椰子油,指油壓,加油站,原油價格,海豹油,油桐花坊,吸油機,加油站,雲南婆婆,姑婆芋,大老婆,老婆,老婆,青蛙,歌詞,婆羅花,論壇,坐月子,阿龐,老婆大人,月子餐,老大,孕婦,老婆,渡假屋,趙樹海,大嬸婆,汽機車,冠佑,老婆餅,鶯歌,阿婆,吉祥話,阿婆冰,屈中恆,婆婆,虎姑婆,影片,花蓮民宿,花旗銀行,流星花園,流星,桃花運,花蓮旅遊,花蓮,花旗,流星花園,海洋公園